Dead City

Dead CityAvevo letto molte buone recensioni di questo libro, così trascinato dall’entusiasmo per Stoner mi sono immerso in questa ulteriore pubblicazione Fazi. Purtroppo però il risultato è stato piuttosto deludente: questo libro dovrebbe essere un thriller? Non ne ha la suspance né il ritmo narrativo. Vogliamo considerarlo una sorta di epopea di mafia? Basta non aver mai letto il Padrino, non averne mai visto le trasposizioni cinematografiche, non aver mai sentito parlare dei Soprano e chi più ne ha più ne metta.

Un libro fiacco, questo il miglior aggettivo che mi viene in mente per descrivere in una parola Dead City. I personaggi non hanno caratterizzazione, se non blandamente accennata. Di sicuro durante la lettura non ci si affeziona a nessuno di loro, non ce n’è uno che si arrivi ad odiare o, quanto meno, sopportare malvolentieri. Sono dei pupazzi messi lì quasi per caso e una volta terminato il teatrino le marionette tornano al loro posto, nella completa indifferenza del lettore.

Ogni tanto, quasi per caso, spunta qualche buona pagina, che da sola non basta a rendere interessante l’intera storia. Sarebbe insomma un disastro quasi completo se non fosse per il finale, e per finale intendo le ultime due pagine, un contentino che risolleva un po’ l’umore. Poi riponi il volume nella libreria e sai che non lo aprirai mai più, un bel sollievo.

Trama 5

Personaggi 3

Ritmo 5

 

 

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...