Le dimissioni di Calearo

Calearo oggi ha annunciato le dimissioni, entro questa settimana o al massimo per la prossima: poverino, deve essere faticoso scrivere un’intera lettera di dimissioni per uno che fa fatica a premere un pulsante!

Ironia a parte, mi piace pensare che la voce del web, le proteste arrivate numerose dai blog e dai social network abbiano condizionato le scelte di un individuo che appena un paio di giorni fa dimostrava un’arroganza estrema ed il massimo disprezzo per le istituzioni. Forse urlando abbiamo conquistato quel rispetto che Calearo non ha dimostrato e che invece un parlamentare dovrebbe dare per scontato.

Questa vicenda presenta finalmente un aspetto positivo: possiamo, e di conseguenza dobbiamo, vigilare sull’operato del parlamento, far sentire la nostra voce e, nel più breve tempo possibile, creare dal basso una nuova classe dirigente, fatta da persone che vivono il mondo reale, che hanno delle idee che vanno al di là del mantenere il posto per pagare il mutuo. Il tempo dei rappresentanti scelti dagli altri al posto nostro per noi è finito, così come è finito il tempo degli ultrasessantenni al potere: una generazione che ha contribuito in maniera totale al degrado del paese, la generazione che ha fatto il 68 senza capire quale fosse il messaggio che si celava dietro quel movimento, ammesso che in Italia abbia avuto davvero qualche rilevanza. Hanno assaporato il potere, gli è piaciuto, e la giustizia sociale è andata a farsi benedire.

Sono gli ultimi rintocchi della campana per questi individui meschini, il tempo corre e loro non sono in grado di stare al passo, troppo impegnati a godersi, spaparanzati su un letto di privilegi, i frutti delle loro malefatte. Calearo deve essere il primo di una lunga serie, la via d’uscita è tracciata.

Annunci

2 Comments

  1. Quella di Calearo è una sparata che lascia spiazzati, uno si domanda ma questa gente si rende conto di quello che dice, si rende conto di come vive il paese, ci sono o ci fanno?
    Va bene che a la Zanzara sono molto abili nel farti dire quello che vogliono sentirsi dire, ma suvvia un politico deve essere un minimo scafato e dovrebbe evitare di sparare certe “pistolettate”, per non parlare poi sempre del giudizio su due omosessuali che si baciano rilasciati sempre alla stessa trasmissione: http://intoccabili.wordpress.com/2012/03/30/due-gay-che-si-baciano-fanno-schifo/ poi calearo ci dice come tutti i politici che è stato frainteso e si dimette, ma quando? http://intoccabili.wordpress.com/2012/04/01/calearo-basta-adesso-mi-dimetto-il-responsabile-cambia-versione-assente-dal-parlamento-per-sare-vicino-a-mia-moglie-malata-sulle-dimissioni-sparisce-la-paura-c/
    e intanto è stato denunciato da una signora http://intoccabili.wordpress.com/2012/04/01/le-parole-di-calearo-non-hanno-suscitato-solo-indignazione-fine-a-se-stessa-ce-anche-chi-e-passato-ai-fatti-denunciando-il-parlamentare/
    per arrivare appunto ai commenti di Veltroni su twitter http://intoccabili.wordpress.com/2012/03/31/walter-veltroni-calearo-e-persona-orrenda-quando-lo-abbiamo-candidato-sembrava-diverso/ si difende… ma mai uno che si prende le responsabilità…

    E le dimissioni sarà la solita operazione di facciata per cercare di placare le poemiche e far cadere tutto nel vuoto al momento opportuno?

    • Saranno un’operazione di facciata se non ci assumeremo la responsabilità di fargli assumere un significato diverso.

      Veltroni ha confermato che i candidati sono stati scelti senza criterio, dandosi la zappa sui piedi. Nemmeno ad un colloquio di lavoro c’è tanta superficialità, e generalmente i colloqui sono fatti malissimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...